Lecce, finanziato il piano di caratterizzazione del sito dell’ex Saspi

logo comune Lecce

I dettagli

LECCE – È stato finanziato dalla Regione Puglia il progetto del Comune di Lecce per la redazione di un piano di caratterizzazione dell’area dell’ex inceneritore Saspi. Al progetto, a valere sui fondi P.O.R. Puglia FSE 2014 2020. Asse IV – Azione 6.2 – Avviso per la presentazione di domande di finanziamento per la bonifica di aree inquinate, saranno destinati circa 442.000 euro, impiegati per la progettazione ed esecuzione del piano finalizzato a determinare con precisione la tipologia di rifiuti, lo stato di contaminazione delle matrici ambientali e poter procedere così, in un secondo momento, alla bonifica del sito.

Possiamo finalmente dare una risposta concreta, e direi anche per la prima volta in assoluto, ad un’emergenza ambientale che riguarda, oramai da anni, il nostro territorio – dichiara l’assessore all’Ambiente Carlo Mignone. Quella dell’ex Saspi è un’area, alle porte della città, che va messa in sicurezza accertando, grazie a questi fondi regionali che siamo stati in grado di intercettare partecipando ad apposito avviso pubblico, la tipologia di rifiuti e il livello di contaminazione, informazioni indispensabili senza le quali non si può procedere alla bonifica dell’area. Ringrazio gli uffici che, come sempre, si sono dimostrati pronti e attenti alle opportunità di finanziamento della Regione Puglia e non solo, al di là delle inutili e spesso strumentali polemiche“.