Lecce, Festival del Cinema Europeo: le dichiarazioni del vicesindaco Delli Noci e dell’assessore Agnoli

logo comune Lecce

Oggi la conferenza stampa

LECCE – Si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione della diciannovesima edizione del Festival del Cinema Europeo. Alla conferenza stampa hanno preso parte il vicesindaco Alessandro Delli Noci e l’assessore alla Cultura della Città di Lecce Antonella Agnoli. Di seguito le dichiarazioni:

Vicesindaco Delli Noci: “Conosco il Festival del Cinema Europeo da quando da vicepresidente del Consiglio degli Studenti dell’Università del Salento incontrai Alberto Lamonica per stipulare convenzioni per portare gli studenti al cinema nei giorni della manifestazione. Oggi il ruolo che ricopro nell’amministrazione mi consente di dire che questa città è orgogliosa del Festival, che crescendo è diventato una grande opportunità anche turistica ed economic. Grazie all’Apulia Film Commission la filiera cinematografica ha generato lavoro e mercato e ha destato grande attenzione verso questo territorio. Il nostro centro storico e il nostro paesaggio, sono, del resto, una grande scenografia a cielo aperto. Oggi siamo contenti per gli ospiti internazionali che parteciperanno e che per una settimana intera in città si discuta di cultura, non solo per il patrimonio storico che abbiamo ereditato ma anche per il capitale umano che Lecce esprime e che cerca di valorizzarsi a livello nazionale e internazionale”.

Assessore Antonella Agnoli: “Questo è un festival straordinario del quale apprezzo molto il taglio sociale e crediamo che debba trovare lungo tutto il corso dell’anno la possibilità di vivere. Siamo contenti di quello l’amministrazione comunale è riuscita a fare in questa edizione e che cercherà di fare in futuro perché la fruizione del Festival avvenga in maniera piena da parte della città. Oggi il cinema vive una situazione di grande ricchezza di proposte ma contemporaneamente assistiamo alla chiusura della sale cinematografiche e alla crescita della fruizione a casa, da soli, con le piattaforme come Netflix. Dobbiamo invece creare occasioni perché il Cinema si esprima come grande manifestazione sociale e per questo noi la prossima estate – e su chiediamo collaborazione al Festival – faremo il Cinema all’aperto ai Teatini, magari anche con i film che adesso vedremo all’interno del Cinema Massimo e anche proponendone qualcuno in lingua straniera, perché anche gli stranieri che visitano Lecce possano fermarsi e vivere questa esperienza collettiva insieme agli altri”.