Lecce, doppio sequestro di merce contraffatta da parte della Polizia Locale

LECCE – Non si ferma l’azione di contrasto del fenomeno del commercio abusivo da parte della Polizia Locale. Due i sequestri di merce contraffatta tra domenica sera e lunedì.
Il primo nel bel mezzo della passeggiata domenicale dei leccesi, all’incrocio tra l’affollatissima Via Trinchese con il trafficato Viale Cavallotti: foulard con il logo di noti marchi, portafogli, sneakers, pantaloncini street style. Il giovane extracomunitario intento alla vendita si è dato alla fuga alla vista della pattuglia lasciando pochi capi sull’asfalto.
Il secondo, invece, è stato effettuato intorno alle 11.30 di ieri, all’interno dell’area mercatale di via Bari. Il venditore extracomunitario, che cercava di confondersi tra le bancarelle del bisettimanale, non è sfuggito al controllo della pattuglia della Polizia Commerciale.
Dopo un concitato tira e molla anche lui ha lasciato agli agenti la merce per darsela a gambe levate. Anche in questo caso il sequestro ha interessato pochi pezzi: una decina di borsette per signora e poche scarpe sportive spaiate, tutte imitazioni di note griffe.
Questa sembrerebbe, infatti, la nuova strategia dei venditori di merce contraffatta: avere appresso pochi campioni di merce per rischiare di perdere il meno possibile da un eventuale sequestro e nascondere il resto nei veicoli parcheggiati nelle immediate vicinanze.