Ilva, Ugl:”Priorità piano industriale e livelli occupazionali diretti e indotto”

manifestazione ilva taranto

Le parole del Segretario Generale dell’Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera

ROMA – “Nel corso dell’incontro di oggi abbiamo ribadito le nostre priorità: la condivisione di un solido piano industriale e il mantenimento di tutti i livelli occupazionali, diretti e dell’indotto. Quest’ultima categoria di lavoratori non è marginale, ma deve entrare a pieno tra i principali punti di negoziazione”.

E’ quanto dichiara il Segretario Generale dell’Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, al termine della riunione al Mise sul futuro di Ilva al quale ha partecipato anche il Segretario Nazionale dell’Ugl Metalmeccanici con delega alla Siderurgia, Daniele Francescangeli, aggiungendo che “un altro punto centrale è quello della continuità occupazionale dei lavoratori, che non devono perdere i diritti acquisiti fino ad oggi”. “La riapertura della trattativa è un fatto positivo, posto che il Governo che oggi deve fare da garante è dimissionario – conclude il sindacalista -: restiamo in attesa di entrare più nel merito della negoziazione a partire dal 4 aprile”.