Il Verdicchio di Materica protagonista della serata AIS a Lecce

verdicchio di matelica

Appuntamento per venerdì 11 maggio, ore 19.30

LECCE – “Verdicchio di Matelica, il rosso vestito di bianco” è il tema dell’incontro organizzato per dopodomani (venerdì 11 maggio) presso il Grand Hotel Tiziano dall’Associazione Italiana Sommelier di Lecce, guidata da Amedeo Pasquino, in collaborazione con le Cantine Belisario di Matelica, rappresentata per l’occasione dal coordinatore commerciale dell’azienda Patrizio Gagliardi.

In degustazione sei grandi vini premiati dalle migliori Guide nazionali, e in particolare dalla Guida AIS Vitae 2018 con 3 e 4 viti: Verdicchio di Matelica DOC Del Cerro 2017, Verdicchio di Matelica DOC Vigneti B. 2016, Verdicchio di Matelica DOC Meridia 2015, Verdicchio di Matelica DOCG Cambrugiano riserva 2014, Verdicchio di Matelica DOCG Cambrugiano riserva 2012, Verdicchio di Matelica DOCG Cambrugiano riserva 2010. Il wine-tasting si concluderà con l’abbinamento dei vini in degustazione ad alcune eccellenze gastronomiche marchigiane: Ciauscolo, Salame tipo Fabriano, Salame di cinghiale del Salumificio Bartocci di Matelica.

La degustazione, condotta da Aldo Specchia e Fabrizio Miccoli, sarà preceduta da un’introduzione di Aldo Specchia, relatore AIS per la Regione Marche, mirata ad di orientare nei territori e nel vino in argomento. L’evento costituirò infatti un’opportunità preziosa per conoscere e degustare il Verdicchio di Matelica, prodotto con uve provenienti da vigneti ubicati in diverse zone, e per scoprirne la grande longevità soprattutto nella tipologia DOCG “Cambrugiano riserva”, nato nel 1988.

Cantine Belisario, nata nel 1971, oggi è un’azienda agricola di 300 ettari vitati. E’ il più grande produttore di Verdicchio di Matelica DOC; i vigneti che coltiva direttamente, tutti ospitati nell’Alta Valle Esina, si trovano ad una distanza massima di 10 minuti. Dal 2002 l’azienda ha il sistema di qualità certificato ISO 9001: 2000; è anche certificata per la vinificazione di uve da coltura biologica, con circa 24 ettari di vigneti bio.