Grotte di Castellana Volley, battuta Manfredonia

Finali Regionali U14 a Castellana

garaGROTTE DI CASTELLANA (BA) – Commiato dal pubblico amico con una prestigiosa e convincente vittoria contro la seconda forza del girone H della serie B2 femminile del campionato nazionale di volley, penultima giornata. Conquistata l’intera posta in palio contro la Sebilot Manfredonia per 3 ad 1 (25-17, 26-24, 22-25, 25-20).

Ma non è l’unica buona notizia di giornata: la Federazione pugliese ha assegnato alla Grotte di Castellana Volley il non semplice compito di organizzare e gestire la Final Four Regionale Under 14 femminile. Gli incontri si disputeranno nella giornata di domenica 7 maggio. Si comincia con le due semifinali in contemporanea alle ore 11 al Palagrotte tra San Pietro Vernotico e Mesagne, al PalaAngiulli tra Grotte Volley e Massafra. Le due formazioni vincenti disputeranno la finale al PalaGrotte alle ore 17:30. Final Four apertissima, ma Mesagne gode dei favori del pronostico.

Torniamo alla gara odierna.
Dopo le gare di giornata, la situazione di classifica per le posizioni di testa è la seguente: Cerignola 62 (matematicamente promossa in B1, complimenti!); Brindisi-San Vito 56, Manfredonia 54, Grotte Volley 52.
Per i due posti playoff la squadra brindisina ha acquisito la matematica certezza della partecipazione, ma ha terminato il suo campionato. Il Manfredonia deve giocare in casa contro la Teatina di Chieti e quindi ha la possibilità di portarsi a 57 punti riconquistando la seconda posizione. La Grotte Volley deve giocare a Bari contro la Pvg e, vincendo, compito non certo dei più agevoli, potrebbe raggiungere quota 55.
Quindi Manfredonia e Brindisi-San Vito, nell’ordine ai playoff, ci sembra l’ipotesi più verosimile. Ma c’è ancora una possibilità della quale parliamo per puro dovere di cronaca: se il Manfredonia perdesse in casa da zero punti con Teatina e Grotte Volley vincesse da 3 a Bari, la squadra delle Grotte conquisterebbe la terza posizione in classifica e quindi il diritto alla disputa dei playoff.
Ma, ripetiamo, l’ipotesi è puramente teorica, il Manfredonia visto questa sera non perderà l’opportunità.

Ed infatti la nostra avversaria ha perso, a parere di chi scrive, non tanto per proprio demerito, ma quanto perchè ha incontrato una Grotte Volley molto determinata, che questa sera avrebbe vinto con chiunque. E non solo per orgoglio, perchè questa squadra ha ampiamente dimostrato il proprio reale valore.

Entrambe in formazione tipo, le due formazioni sono state affiancate nel punteggio fino all’8-7, poi primo scatto delle Grottine (12-7 con Corallo al servizio e Tralli mattatrice), raggiunte a 13. Subito però nuova progressione con la magistrale distribuzione di Alfieri (16-14, 21-15 e 23-16) fino al 25-17 conclusivo.
Il secondo set è stato sicuramente il più combattuto, ma anche il più equilibrato (8-7 e 15-16). Dopo il secondo timeout, c’è stato un tentativo delle sipontine (15-18 e 18-21), ripreso (20-21), ed infine un finale mozzafiato con Simona Corallo che ha trascinato la sua squadra prima al 23 pari e poi al 26-24 conclusivo.
Nel terzo parziale le gemelle Liguori (entrambe top scorer con 14 punti ciascuna), ben servite dalla palleggiatrice Mileno, hanno dettato legge (4-8, 10-16, 12-18). Poi Bruno, subentrata a Romano, ha ridato vitalità alle castellanesi che sono riuscite a riavvicinarsi fino al 22-24, ma Manfredonia ha chiuso 22 a 25.
Nel quarto parziale solito equilibrio di inizio set, con qualche protesta di troppo per decisioni arbitrali non condivise. Poi scatto delle sipontine dall’8-6 al 8-12, nuovo ribaltamento del punteggio (16-12) e fuga finale (19-13, 23-17), solo parzialmente limitata dalle ospiti. E’ finita 25-20 e le Grottine si sono congedate dai propri sostenitori con una vittoria conquistata con orgoglio, ma anche con tanta tecnica.

Delli Carri, tecnico Manfredonia: “Noi eravamo un po’ scarichi dopo la vittoria determinante di domenica scorsa a bari. Stasera volevamo prendere punti per stare tranquilli perchè i giochi non sono ancora fatti”.
Ciliberti, allenatore Grotte Volley: “Una vittoria importante, prestigiosa contro una squadra molto forte anche se purtroppo non servirà a molto, potremmo arrivare ad un solo punto dai playoff. Ma è inutile piangere sul latte versato, guardiamo al futuro”.

Tabellino gara Grotte di Castellana Volley – Sebilot Manfredonia 3-1 (25-17, 26-24, 22-25, 25-20).

Manfredonia: Liguori Roberta 14, Mileno 6, Padula 10, Vinciguerra 7, Liguori Stefania 14, Barbaro 8,La Torre (L), Tauro. N.e. Pellegrino,Bisceglia, Carrisi. Allenatore: Delli Carri

Battute vincenti/errate: 4/15; Muri 5;
Ricezioni positive/perfette (%): 64/51; Attacco: 32%;
Errori: 8 ricezione, 21 attacco.

Grotte di Castellana Volley: Alfieri 4, Romano 6, Tanese 6, Tralli 10, Corallo 11, Zilio 6, Bruno 4, Sibilia (L), N.e. Moschettini, Costantini, Gassi, Valecce. Allenatore Ciliberti, assistente e scoutman Stellacci

Battute vincenti/errate: 2/10; Muri 8;
Ricezioni positive/perfette (%): 60/50; Attacco: 32%;
Errori: 10 ricezione, 6 attacco.