Continua l’ondata di gelo e l’impegno dei volontari di Protezione Civile della provincia di Foggia

emergenza neve protezione civile provincia di foggia

Ecco i principali interventi

FOGGIA – A seguito delle nuove precipitazioni nevose che hannocolpito il versante Nord del Gargano, l’impegno dei volontari di ProtezioneCivile della Provincia di Foggia è notevolmente aumentato, a 48 ore dall’iniziodell’emergenza con l’apertura della Sala Operativa Provinciale presso la sededella Protezione Civile del Comune di Foggia. Nella sala continuano ad operarecon turnazioni H24 le cinque associazioni della città di Foggia: AssociazioneNazionale Carabinieri, Associazione Pompieri, Era Ambiente, I Falchi e RadioClub Marconi.I comuni che hanno richiesto l’ausilio di volontari sonostati Carpino e Ischitella e dalla tarda mattinata sono giunte setteassociazioni da zone non interessate dalle precipitazioni: San Paolo Soccorso,Grifoni Ascoli Satriano, Misericordia Ortanova, Nucleo Operativo PoggioImperiale, Paser Manfredonia, Protezione Civile Cerignola ed Era AmbienteFoggia.Negli altri Comuni interessati dalle precipitazioni, ivolontari hanno continuato ad operare in ausilio alle proprie popolazioni: CagnanoVarano, Rodi Garganico, Peschici, Vieste, Sannicandro Garganico, San Marco inLamis, Apricena, Mattinata, Monte S. Angelo, San Giovanni Rotondo, RignanoGarganico, Chieuti e Serracapriola. In quasi tutti questi comuni garganici, iSindaci hanno aperto i C.O.C. (Centri Operativi Comunali) per coordinare leattività di soccorso alla popolazione con tutte le forze preposte.Al di fuori dal territorio garganico, dove le precipitazioninon hanno dato grosse preoccupazioni, gli interventi sono stati minori ma ivolontari sono stati in allerta e in continuo contatto con la Sala OperativaProvinciale. Anche in alcuni di questi comuni sono stati aperti i C.O.C.durante l’ondata di gelo.