“Business Advisor. Tra innovazione e cultura d’impresa”, conferenza nazionale a Bari

Conferenza Bari 12 novembre 2016BARI – Sabato 12 novembre dalle ore 16 alle 19, presso Villa Romanazzi Carducci a Bari, si terrà la conferenza nazionale “Business Advisor: Intermediario Aziendale per lo sviluppo d’impresa”.

L’evento, presentato da “Unintermediari” (Associazione Nazionale Intermediari Aziendali, Consulenti in Operazioni di Finanza Straordinaria, riconosciuta ed iscritta nell’elenco del Ministero dello Sviluppo Economico, ex Legge 4/2013), sarà un incontro di confronto e approfondimento su scala nazionale, con relazione del Prof. Dott. Giuseppe Pio Macario, Presidente del Comitato Scientifico e Direttore del Centro Studi di Unintermediari, docente di “Management Internazionale” presso il Dipartimento di Economia, Management e Diritto dell’Impresa dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

L’evento è patrocinato dalla Società di Revisione “BDO” e vede la partnership nazionale di “Leanus” (soluzioni gestionali cloud)“Osel” (soluzioni innovative e-learning) e “Neldiritto Editore” (nota casa editrice nazionale, direttore scientifico Dott. Roberto Garofoli). A tal fine, interverranno durante i lavori, il Dott. Francesco Demonte (Partner BDO), il Dott. Alessandro Fischetti (CEO Leanus), il Prof. Ing. Agostino Marengo (CEO Osel), oltre ai componenti del Consiglio Direttivo Unintermediari.

Previsto inoltre il collegamento video dall’Istituto Europeo di Design (IED) di Milano con i componenti del Comitato Scientifico Unintermediari e la diretta streaming sul canale YouTube “Unintermediari”.

In tutti i contesti economico-sociali si discute ormai da tempo di creazione del valore per le aziende. Come e quando nasce questo “valore”? «Esattamente dal “big bang” aziendale – sostiene il Prof. Giuseppe Pio Macario – che dà origine allo status di “startup” dell’azienda, quindi alla crescita imprenditoriale che si dipana attraverso tutte le fasi dello “sviluppo d’impresa”.

In questo processo si articolano i temi di finanza agevolata, di partnership finanziaria con banche investitori/venture capitalist, di acquisizioni, fusioni, scissioni e, non da ultimo, d’internazionalizzazione, che insieme contribuiscono, se ben pianificati e gestiti, alla creazione del valore aziendale, in armonia con il più ampio sistema sociale e nel rispetto dell’etica e della responsabilità sociale dell’impresa (business ethics e business social responsibility)».

Il ruolo e il contributo del Business Advisor si inseriscono in questo dinamico contesto, che richiama trasversalmente tutte le professionalità aziendali, da quelle esterne – quali dottori commercialisti ed esperti contabili, consulenti del lavoro, avvocati, revisori, ingegneri, comunicatori, psicologi – a quelle interne, quali i manager aziendali tutti. Il Business Advisor è pertanto una nuova figura professionale in ambito manageriale, protesa a creare valore per le aziende nell’ottica di sviluppo dell’impresa.

La conferenza di sabato 12 novembre sarà occasione per condividere le finalità formative che consentiranno ai soci, presenti e futuri, di divenire parte integrante del rispettivo network di “Business Advisor, Intermediari Aziendali per lo sviluppo d’impresa” e alimentare, previo superamento dell’esame, il Registro Nazionale dell’Associazione, riconosciuta e iscritta a tal fine nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico (ex L. 4/2013).

Come diceva Steve Jobs, «l’innovazione distingue un leader da un seguace» e la vision di Unintermediari rappresenta un’espressione innovativa dell’essere “Business Advisor per lo sviluppo d’impresa”: nuovi professionisti nella creazione del valore d’impresa. Ingresso libero su prenotazione.