Barletta, depositata e pubblicata la bozza del regolamento sui dehors

Deposito presso la Segreteria Generale e pubblicazione all’Albo Pretorio

comune di Barletta Andria Trani logoBARLETTA – È stata depositata presso la Segreteria Generale del Comune e pubblicata all’Albo Pretorio informatico la bozza del “Regolamento per la disciplina dell’occupazione temporanea di suolo pubblico per spazi di ristoro all’aperto annessi ai locali di pubblico esercizio di somministrazione (dehors)”.
<<Non è stato facile – dichiara l’assessore comunale alle Politiche per la Produzione, l’Innovazione e la Competitività Giuseppe Gammarota – ma il percorso seguito è la naturale conclusione della ricerca continua e del confronto aperto con tutti coloro che condividono l’idea che gli spazi pubblici, proprio perché tali, devono essere rispettosi dell’intera comunità. Con la pubblicazione della bozza di regolamento che descrive le modalità di occupazione temporanea di suolo pubblico, si apre la fase decisiva dell’articolato iter avviato nelle Commissioni Consiliari che culminerà con la presentazione in Consiglio comunale. I contenuti del provvedimento, discussi con il Sindaco, con i colleghi assessori, con i dirigenti, con gli operatori e le associazioni di categoria, aderiscono alle disposizioni già ricevute dalla Soprintendenza sul regolamento e consentono di affrontare le trattative nel rispetto delle disposizioni in vigore.
Per quindici giorni consecutivi decorrenti da oggi, venerdì 28 aprile 2017, chiunque abbia interesse può prendere visione della bozza di regolamento e produrre osservazioni e/o memorie in merito presentandole all’Ufficio Protocollo del Palazzo di Città o inviandole tramite PEC all’indirizzo segretario.generale@pec.comune.barletta.bt.it.
Con il nuovo regolamento l’Amministrazione comunale vuole contribuire a dare vitalità al comparto e al tempo stesso garantire nel rispetto dei vincoli normativi, la armoniosa fruibilità degli spazi pubblici a vantaggio di tutta la comunità. Tanto più è sentito l’apprezzamento a tutti coloro – operatori del settore, presidenti e Commissioni consiliari, associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti ed altre, dirigente di settore, dipendenti pubblici – che in tutti questi mesi hanno contribuito a costruire uno sbocco attento alle esigenze degli operatori che, giustamente, richiedono la conclusione dei vari procedimenti amministrativi peraltro in continua crescita, a dimostrazione della vivacità del settore. Siamo certi che il regolamento, grazie anche all’apporto del Consiglio Comunale, servirà ad incrementare uno dei settori trainanti della economia della nostra città>>.

CONDIVIDI