Bari, piano triennale di gestione del cinghiale: sino al 9 luglio la fase di consultazione del pubblico

cattura cinghiali san paolo

I dettagli

BARI – La ripartizione Tutela dell’ambiente, Igiene e Sanità rende noto che è in pubblicazione, sul sito del Comune di Bari – area tematica Ambiente, Verde, Energia e Impianti, il Piano triennale di gestione del cinghiale (sus scrofa) realizzato nell’ambito della convenzione sottoscritta tra il Comune di Bari, il Parco naturale regionale Lama Balice e il dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Bari e finalizzato allo studio conoscitivo del fenomeno della presenza di tali animali in ambito periurbano.

Il suddetto studio è stato propedeutico alla redazione del Piano triennale di gestione del cinghiale nel Parco per il periodo 2018/2021.

Tale piano si pone i seguenti obiettivi:

· attenuazione dei conflitti sociali legati alla presenza del cinghiale nel parco;

· prevenzione degli incidenti stradali;

· contenimento dei danni alle colture e ai manufatti;

· prevenzione degli squilibri ecologici a carico di ambienti e specie animali e vegetali rare e di interesse comunitario inserite in Direttiva Habitat (92/43 CEE) e Direttiva Uccelli (79/409 CEE).

Nell’assemblea degli amministratori del Parco, tenutasi lo scorso 14 giugno, i rappresentanti degli enti che ne fanno parte (Comune di Bari, Comune di Bitonto e Città metropolitana di Bari) hanno ritenuto di avviare, prima della sua adozione, la fase di consultazione del pubblico attraverso la pubblicazione del Piano, al fine di acquisire eventuali osservazioni, pareri o proposte modificative, che potranno essere inviati entro il prossimo 9 luglio, al seguente indirizzo mail: [ mailto:m.fioretti@comune.bari.it | m.fioretti@comune.bari.it ].