Bari, detrazioni addizionale IRPEF per nuclei familiari con più di tre figli a carico

logo Bari

Domande entro il 31 dicembre

BARI – L’assessorato al Welfare – ripartizione Servizi alla persona rende noto che è online sul sito istituzionale del Comune di Bari l’ avviso pubblico per accedere alle misure di sostegno economico per le famiglie pugliesi previste dalla Legge Regionale n. 40/2015.
Nello specifico l’articolo 3 della citata legge riconosce, per il periodo di imposta 2016 , le seguenti detrazioni all’addizionale Irpef per i nuclei familiari pugliesi con più di tre figli a carico:

a) 20 euro per i contribuenti con più di tre figli a carico, per ciascun figlio, a partire dal primo, compresi i figli naturali riconosciuti, i figli adottivi o affidati

b) la detrazione spettante ai sensi della lettera a) è aumentata di un importo pari a 375 euro per ogni figlio con diversa abilità ai sensi dell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

La domanda per beneficiare delle misure di sostegno economico dovrà essere consegnata a mano al Municipio di residenza attraverso lo Sportello del Segretariato sociale comunale , disponibile per fornire modulistica, informazioni e chiarimenti.
Le domande per la concessione del beneficio potranno essere presentate dai residenti nel Comune di Bari entro il 31dicembre 2017.

Questa misura di sostegno – commenta l’assessora Francesca Bottalico – tende a differenziare gli interventi rivolti alle famiglie numerose che vivono condizioni di disagio socio-economico. L’obiettivo di questa amministrazione è quello di rafforzare tutti gli interventi, gli strumenti e le strutture di supporto alle famiglie, in particolare quelle più fragili e numerose, nell’ambito di quanto previsto e ammissibile secondo i finanziamenti regionali e ministeriali. Stiamo utilizzando tutti gli strumenti a nostra disposizione per consolidare un percorso di accompagnamento integrato che renda più autonome le famiglie e più responsabili i genitori in difficoltà impegnati nella crescita dei loro figli. In quest’ottica abbiamo aumentato gli orari di apertura dei Segretariati sociali sul territorio comunale, affinché il personale impiegato possa accogliere, ascoltare e aiutare le famiglie che vogliano partecipare a questo e a tutti gli avvisi in pubblicazione come pure ricevere informazioni sui servizi territoriali. A breve partirà anche un servizio di segretariato sociale itinerante, così da promuovere presidi in tutti i luoghi della città, anche quelli sprovvisti di uffici pubblici”.