Bari, danneggiata la fontana storica di piazza Mercantile

ripristino beverini capa di ferro e fontane cittadine

Domani gli interventi di manutenzione, proseguono i lavori su fontane e beverini, ripristinate già 15 fontane “capa di ferro”

BARI – Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso ha effettuato un sopralluogo in piazza Mercantile dove sono stati vandalizzati i rubinetti della storica fontana, meglio nota come “fontana della pigna” o “delle quattro facce”, dove uno dei rubinetti è stato addirittura spezzato a causa della violenza del gesto.

Fortunatamente l’apparecchio, a seguito di quanto appurato questa mattina alla presenza di tecnici comunali e operai specializzati dell’impresa appaltatrice, può essere riparato e sarà ripristinato nella mattinata di domani grazie alla sostituzione di tutti e 4 i rubinetti che torneranno ad essere nuovamente funzionanti, con un’uniformità estetica che in precedenza gli mancava.

Non ci stiamo solo occupando della manutenzione delle fontane monumentali, bensì anche dei cosiddetti beverini, in particolare le cape di ferro , fontane storiche in fusione di ghisa – ha commentato Galasso -. Per le riparazioni di queste ultime stiamo utilizzando, diversamente dal passato, solo pezzi originali in ghisa, rimuovendo di volta in volta tutta la componentistica non funzionante e non conforme alla fontana originariamente impiantata, in modo da ottenere anche un effetto estetico gradevole. La capa di ferro , infatti, nasce nel 1914 e veniva realizzata interamente in ghisa. Stamattina siamo stati nella fabbrica che detiene lo stampo originale e che produce i pezzi di ricambio, le fonderie Rusconi di Modugno, anche per valutare la possibilità di ottenere una versione modificata della stessa, utilizzabile per future nuove installazioni che siano accessibili anche per persone con disabilità.

Qualche mese fa abbiamo già installato una fontana accessibile nel parco di largo 2 giugno, e stiamo studiando la possibilità di rendere anche la nuove cape di ferro utilizzabili da persone con disabilità motoria.

Quando fu concepita all’epoca, infatti, non si pensò alla fruibilità da parte di persone in carrozzella o bambini, questi ultimi spesso in difficoltà a causa dell’altezza del beccuccio, come dimostra la difficoltà di azionamento dovuta al pomello ruotabile. Il produttore ci sottoporrà a breve alcune possibili alternative, con lievi modifiche della fontana originaria per le nuove installazioni, accessibili. Nei prossimi giorni visioneremo un prototipo di questa tipologia, insieme al delegato del sindaco alle Politiche di accessibilità urbana Marco Livrea, proprio per testarne la funzionalità.

Quanto alle vecchie fontane già installate sul territorio, gli interventi impiegheranno d’ora in poi solo pezzi originali, con l’obiettivo di ripristinarle nella loro configurazione originaria”.

Nel frattempo, proseguono gli interventi di riparazione e manutenzione straordinaria delle fontane cittadine: la fontana di piazza Umberto negli scorsi giorni è stata completamente pulita e revisionata ed è tornata a zampillare recuperando per intero l’effetto scenico previsto originariamente dai progettisti.

Questo l’elenco della fontane capa di ferro già ripristinate:

1. corso Vittorio Emanuele a Palese

2. lungomare IX Maggio

3. piazza Carabellese (piazza Madonnella)

4. piazza Castello – Ceglie del Campo

5. piazza Castello – Loseto

6. piazza Chiesa grande – Loseto

7. piazza Federico II di Svevia

8. piazza Umberto

9. piazza Umberto 51 – Carbonara

10. piazza Umberto 71 – Carbonara

11. via Capitaneo – Palese

12. via Di Venere – Carbonara

13. via Umberto I – V Carbonara

14. via Vitttorio Veneto – Carbonara

15. via Vittorio Veneto – Palese