Bari, conferita targa di riconoscimento al professor Emilio Balestrazzi

conferimento targa di riconoscimento al professor emilio balestrazzi

Il conferimento questa mattina

BARI – Questa mattina, su iniziativa del presidente della commissione consiliare Culture Giuseppe Cascella, giovedì 26 aprile, alle ore 12, il sindaco Antonio Decaro ha consegnato una targa al professor Emilio Balestrazzi, pioniere della chirurgia oncologica oculare, per i prestigiosi riconoscimenti internazionali ricevuti nel corso della carriera.

Il nostro è un piccolo riconoscimento a confronto del grande lavoro che il professor Emilio Balestrazzi ha fatto fino ad oggi prendendosi cura della salute di migliaia di cittadini – ha commentato il sindaco . – Grazie a personalità e professionalità del calibro del prof. Balestrazzi il nome della città di Bari si fa grande in tutto il mondo quindi è doveroso per noi riconoscergli lo stesso tributo qui in città. Premiare luminari della scienza e del lavoro per noi significa anche far conoscere ai più giovani esperienze di successo e professionismo della nostra città per trasmettere il valore dello studio e della ricerca”.

Come facciamo ormai da qualche anno – spiega il consigliere Cascella – continuiamo nel nostro percorso di conoscenza e valorizzazione di figure e professionisti baresi di grande prestigio. Il professor Balestrazzi ha inoltre un legame molto forte con la città di Bari, segue appassionatamente la nostra squadra del cuore cittadina e almeno una volta al mese torna in città. Siamo molto onorati oggi di premiare il Professor Balestrazzi come nostro concittadino onorario dopo che di recente ha ricevuto uno straordinario riconoscimento di pioniere dell OOG (gruppo oncologico oftalmico), un gruppo scientifico europeo dedicato alla oncologia clinica oftalmica. Parliamo di un riferimento mondiale sulla patologia oncologica oculare che rappresenta quasi il 2% dei tumori. A questo si aggiunge la medaglia d’oro al merito e alla carriera conferitagli dalla Società italiana trapianto di cornea. Il professore ha contribuito a portare l’Italia ai primi posti per i trapianti corneali da parte della Sitrac, la Società italiana trapianto di cornea”.

Emilio Balestrazzi ha studiato a Bari dove nel 1966 si è laureato giovanissimo, a 25 anni. Sino al 1977 è stato assistente in clinica oculistica a Bari . Per dieci anni è stato professore associato presso l’istituto di Oftalmologia della Università degli Studi “La Sapienza” di Roma. Direttore d’Istituto di Oftalmologia dell’Università degli Studi di L’Aquila, ha creato una importante scuola di oftalmologia e istituito una prestigiosa scuola di specializzazione della disciplina oltre ad attivare corsi (minilaurea) per la figura di ortottista.

Dal 2004 direttore dell’Istituto di Oftalmologia, direttore della Scuola di Specializzazione in Oftalmologia e direttore del Corso di Laurea in Ortottica e Assistenza Oftalmologica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore – Policlinico A. Gemelli, Balestrazzi è stato il padre fondatore della Banca degli occhi di L’Aquila, tra i grandi interpreti nazionali del recente passato della branca, è stato recentemente insignito del titolo di Maestro dell’oftalmologia italiana durante il congresso della Società Olftamologica Italiana. Ha ricevuto, inoltre, uno straordinario riconoscimento di pioniere dall’OOG (gruppo oncologico oftalmico), gruppo scientifico europeo dedicato alla oncologia clinica oftalmica . Il prof. Balestrazzi è un riferimento mondiale sulla patologia oncologica.