Bari, Capodanno 2016: ordinanza e piano traffico della mobilità

Predisposto un piano straordinario, previsto un afflusso di decine di migliaia di persone

logo BariBARI – In occasione del grande concerto di Capodanno “Gigi and friends”, in programma a Bari il 31 dicembre, per il quale si attendono decine di migliaia di spettatori, l’amministrazione comunale ha predisposto un piano straordinario per accogliere al meglio tutti coloro che arriveranno in città e limitare il più possibile i disagi per i residenti.

Per la prima volta ospitiamo a Bari un evento di Capodanno che sarà trasmesso in diretta nazionale – esordisce il sindaco Decaro in conferenza stampa – e richiamerà migliaia di persone. Per questo la macchina organizzativa ha richiesto uno sforzo maggiore rispetto al passato che, grazie all’impegno di tutta l’amministrazione e delle aziende municipali, ci permetterà di accogliere al meglio tutto il pubblico. In queste settimane abbiamo lavorato per garantire sicurezza ed efficienza dei servizi con la consapevolezza che tutti coloro che decideranno di venire a trascorrere la serata in città possano farlo lasciando l’auto a casa o in uno dei 16 parcheggi predisposti per quella sera (circa 8000 posti auto). Garantiremo un servizio di trasporto pubblico speciale sia per chi arriva da fuori Bari sia per i residenti dei quartieri periferici fino a tarda notte, attraverso l’impiego di 26 autobus e oltre 40 autisti. Sento di ringraziare tutti gli autisti dell’azienda di trasporto pubblico che hanno scelto di rinunciare ai permessi di cui avevano diritto per lavorare la sera del 31, aiutandoci a garantire un servizio efficiente. In queste ore, inoltre, ho chiesto alla Prefettura di convocare la Ferrotranviaria per chiedere di attivare la linea metropolitana che collega piazza Moro al quartiere San Paolo, dando la possibilità a tutti di utilizzare anche i parcheggi di scambio del quartiere, e le FAL per attivare il collegamento con il Polipark, il parcheggio di scambio nei pressi del Policlinico. Sul fronte della pulizia l’Amiu predisporrà nei giorni di festa, a partire dal 24 dicembre, cestini porta rifiuti nelle zone dove è prevista una maggiore affluenza di persone e per il 31 dicembre rimuoverà i cassonetti nelle aree interessate dallo spettacolo. Un evento di queste dimensioni avrà un impatto importante sulla città anche nelle limitazioni al traffico disposte dalla Polizia Municipale, ma siamo consapevoli che il ritorno in termini di visibilità per Bari, e per tutti gli operatori coinvolti, sarà il giusto risarcimento a fronte di qualche inevitabile disagio. Bari e i baresi accoglieranno questa festa e si faranno trovare pronti per il grande evento”.