Bari, al via un piano di azione e controllo su strutture ricettive che non rispettano gli obblighi di Legge

logo BariPiano concordato tra le istituzioni locali

BARI – Coerentemente con l’impegno dell’amministrazione comunale a contrasto dell’illegalità sul territorio cittadino, l’assessore alle Culture e al Turismo Silvio Maselli ha concordato con il direttore generale la necessità di convocare ad horas un tavolo di lavoro alla presenza dell’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone, del comandante della Polizia municipale Stefano Donati, del responsabile dell’Annona Michele Palumbo e del dirigente della ripartizione Sviluppo economico Nicola Marzulli per dare avvio a un piano di azione e di controllo in campo turistico rivolto alle strutture ricettive e pararicettive che non rispettano le leggi in materia fiscale, retributiva e regolamentare.

Il piano dovrà prevedere la costituzione di un gruppo di agenti della PM che saranno formati e adeguatamente preparati sulle vigenti leggi in materia di turismo e di commercio. Obiettivo del piano – che sarà operativo già nelle prossime settimane – è quello di controllare e incrociare le banche dati appartenenti a diversi enti, pubblici e privati, monitorare i flussi turistici in entrata in città e controllare l’effettiva rispondenza dei B&B dichiarati alle prescrizioni della legge regionale in materia, verificando che gli affittacamere privati e tutti gli operatori che operano tramite siti internet di intermediazione rispettino le normative vigenti in materia di attività turistiche.

Il gruppo individuato dovrà eseguire controlli anche presso le strutture, effettuare ispezioni ed elevare contravvenzioni nei confronti di quanti si rendano responsabili di pratiche elusive degli obblighi di natura amministrativa e commerciale.

Analogamente potrà effettuare verifiche e sanzionare i ristoratori e i titolari di attività di somministrazione di alimenti e bevande che non esibiscono i prezzi di listino al pubblico e che si rendano responsabili di condotte commercialmente scorrette.

Sarà inoltre cura del gruppo di lavoro segnalare alla Guardia di Finanza e alla Magistratura le eventuali infrazioni di natura fiscale, retributiva e contabile accertate nel corso dei controlli.

“Bari è una città con grandi potenzialità turistiche, come dimostrano i numeri provvisori del 2015 – commenta l’assessore Maselli – per questo intendiamo procedere con controlli stringenti che aiutino gli operatori sani a crescere e, parallelamente, colpiscano gli operatori sleali che violano gli elementari principi di sana concorrenza. Siamo convinti che questo approccio aiuterà ad incrementare le performance turistiche degli ultimi anni, consentendo di attirare nuovi flussi regolari già a partire dall’appuntamento con il prossimo capodanno, per il quale siamo al lavoro. È nostra intenzione sostenere le energie sane che valorizzano la nostra città, rispettano le regole e la dignità del lavoro, contribuendo nei fatti alla crescita del benessere comune”.

“Abbiamo avviato da tempo un rapporto di dialogo con tutti gli operatori commerciali a cui abbiamo proposto un patto di collaborazione – dichiara l’assessora Palone -: noi stiamo investendo sul territorio in termini di attrattività, attirando a Bari sempre più grandi eventi, in cambio chiediamo alle attività commerciali tutte di rispettare le regole. Per questo siamo determinati a proseguire sul fronte dei controlli e del contrasto all’abusivismo commerciale e professionale, per il grande rispetto che abbiamo verso chi, ogni giorno, apre la propria attività e paga regolarmente le tasse. Lo sviluppo economico di un territorio passa necessariamente dalla valorizzazione delle energie imprenditoriali locali”.