Bari, al via le operazioni per la posa dell’asfalto sull’area antistante le palazzine ex Arca in viale Japigia

operazioni posa asfalto su area antistante le palazzine ex arca in viale japigia

137 posti auto a servizio di residenti e clienti del mercato

BARI – Questa mattina il sindaco Antonio Decaro, accompagnato dall’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, si è recato in via Peucetia in occasione dell’avvio dei lavori per la posa dell’asfalto sull’area parcheggio a servizio dei cittadini residenti della palazzine ex Arca, di cui il Comune è divenuto proprietario da qualche mese.

L’intervento, atteso da tanti anni, è stato possibile grazie all’acquisizione al patrimonio comunale dell’area adibita alla sosta, in continuità con l’acquisizione di tutte le aree all’aperto di pertinenza dei complessi edilizi del gruppo 1 e gruppo 3 in viale Japigia, già di proprietà di Arca Puglia.

Nello specifico si tratta di 137 nuovi posti auto di cui 15 di maggiori dimensioni, ubicati in adiacenza a via Pitagora e finalizzati a consentire il parcheggio dei furgoni dei mercatali.

Le lavorazioni avviate quest’oggi, propedeutiche all’asfaltatura, consistono nello spianamento e nella preparazione del sottofondo con materiale arido (misto di cava stabilizzato) prima del nuovo asfalto da posare sulle corsie di transito, in modo da lasciare libere e permeabili le zone di parcheggio, sul modello di quanto avviene in alcuni park&ride della cittá.

Grazie ai fondi della manutenzione ordinaria si è potuto procedere con la creazione di due varchi separati, per l’ingresso e per l’uscita dall’area, per evitare ingorghi e facilitare la movimentazione dei veicoli.

Oggi sono iniziati i lavori di riqualificazione dell’area parcheggio di via Peucetia a servizio sia dei residenti della zona sia dei mercatali e dei fruitori del mercato, che usufruiranno di posti comodi per i furgoni in quanto prossimi a via Pitagora – ha spiegato il sindaco Decaro -. Questi lavori sono parte di una vicenda annosa, per cui è stata portata avanti una battaglia sacrosanta dai cittadini, cui in questi mesi stiamo dando risposte concrete. Dopo sessant’anni d’attesa abbiamo dipanato la matassa relativa alla proprietà delle aree interne alle palazzine, in modo tale da consentire al Comune di gestire la manutenzione per ridare decoro sia all’area dove oggi regolamentiamo il parcheggio sia a quella di fronte, dove sorgerà il nuovo mercato coperto del quartiere che finalmente toglierà dalla strada quello di via Pitagora, che genera situazioni di sporcizia e incuria. Entro fine mese, infatti, riusciremo a pubblicare la gara per la realizzazione della struttura, il cui progetto è stato già condiviso con gli operatori. Nel frattempo, con la realizzazione di quindici posti auto per i furgoni, ci assicureremo che vengano liberati i marciapiedi di via Pitagora, dove i mercatali continuano impropriamente a parcheggiare. In quest’area asfaltata e con la sistemazione del parcheggio risolviamo anche un problema legato ai disagi provocati da polvere e ristagni, vissuti quotidianamente dai residenti. Siamo molto soddisfatti perché, anche attraverso piccoli interventi di manutenzione che sono parte di procedure molto complesse, è possibile contribuire a migliorare la qualità dello spazio pubblico e della fruibilità dello stesso da parte dei cittadini”.

Con la sistemazione di quest’area parcheggio – ha concluso Giuseppe Galasso – portiamo a termine un altro importante risultato che soddisfa una richiesta dei residenti, che lamentavano da tempo disagi nella fruizione di queste aree, a causa della polvere eccessiva nella stagione estiva e dei ristagni d’acqua e di fango nella stagione invernale. Un primo intervento per ridurre il problema l’avevamo già effettuato alla fine del scorso anno riempiendo le zone di maggior ristagno con materiale stabilizzato nell’ambito delle operazioni di manutenzione. Nel nuovo parcheggio, fruibile in tutti i suoi spazi e organizzato al meglio, potranno sostare quasi 140 autovetture. In questo modo favoriremo il decongestionamento del traffico, soprattutto durante la mattinata quando i fruitori del mercato andranno a parcheggiare in quest’area certi di trovare posto per la propria auto”.