Bari, al Multicinema Galleria ultimo appuntamenti di Cinema senza barriere con “Smetto quando voglio”

logo Bari

Appuntamento per lunedì 18 dicembre, alle ore 18.00

BARI – Lunedì 18 dicembre, alle ore 18.00, al Multicinema Galleria, ultimo appuntamento di questa edizione della rassegna “Cinema senza barriere” con “Smetto quando voglio”, il film di Sydney Sibilia che nel 2014 ha riscosso unanime consenso da parte della critica e del pubblico, ricevendo diversi riconoscimenti prestigiosi.
A questo primo titolo sono seguiti un midquel “Smetto quando voglio – Masterclass” e un sequel “Smetto quando voglio – Ad honorem”, a riprova del successo del film d’esordio, divertente e leggero, perfetto per il clima di festa natalizio.

Cinema senza barriere è il progetto è promosso dall’assessorato al Welfare e sostenuto dalla banca tesoriera del Comune, Unicredit, è ideato dall’associazione Aiace di Milano per consentire anche alle persone con disabilità sensoriali di godere del piacere del cinema in compagnia.

Smetto quando voglio (2014)

Regia e sceneggiatura: Sydney Sibilia
Interpreti principali: Edoardo Leo, Valeria Solarino, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero De Rienzo, Pietro Sermonti, Lorenzo Lavia, Neri Marcorè.

Il film è la storia di un gruppo di brillanti ricercatori universitari che tentano di uscire dall’impasse lavorativa ed esistenziale della precarietà cronica, producendo e spacciando smart drugs. Il trentasettenne Pietro Zinni vive a Roma con la fidanzata, è laureato in neurobiologia e fa il ricercatore all’università. Un brutto giorno, però, a seguito dei tagli ai finanziamenti, il rinnovo del suo assegno di ricerca viene negato e il giovane si trova senza lavoro.
Pietro allora decide di utilizzare le sue conoscenze e il suo talento per un progetto ai limiti della legalità: sintetizzare una sostanza stupefacente tra quelle non ancora messe al bando dal Ministero.
Quando si tratta di passare alla fase successiva, lo spaccio, l’ormai ex ricercatore recluta alcuni suoi amici accademici caduti in rovina, formando così una banda malavitosa fuori dal comune: Mattia e Giorgio, due latinisti che fanno i benzinai; Alberto, un chimico che fa il lavapiatti in un ristorante cinese; Bartolomeo, un economista che cerca di applicare al poker le sue abilità nel calcolo matematico; Arturo, un archeologo che lavora per l’università; e infine Andrea, un antropologo in cerca di un impiego presso uno sfasciacarrozze.
I soldi non tardano ad arrivare e l’inaspettata ricchezza inizia a dare alla testa un po’ a tutti; ma il gruppo non ha fatto i conti con la concorrenza e ben presto “Er Murena”, il boss che gestisce il mercato delle droghe, inizia ad interessarsi alla banda di professori. E i guai non tardano ad arrivare.

Cinema senza barriere

Come funziona

Il costo del biglietto è di 3 euro, ed è previsto l’ingresso gratuito per un accompagnatore dei diversamente abili.
I non vedenti ricevono una cuffia a raggi infrarossi che diffonde un commento audio, con dati aggiuntivi rispetto ai dialoghi del film. Vengono descritti, ad esempio, stati d’animo, azioni, modalità di ripresa, paesaggi.
I non udenti leggono i sottotitoli contenenti le didascalie con indicazioni relative a rumori e suoni, oltre che alla colonna sonora.

Prenotazioni

I non vedenti possono prenotare le cuffie a raggi infrarossi telefonando ai numeri 080/542 9082 – 080 /5429058 (lunedì/venerdì) o inviando un’email a uicba@uiciechi.it
Le cuffie potranno essere ritirate prima dell’ingresso in sala esibendo un documento d’identità.

Servizio in sala

In occasione delle proiezioni, l’accompagnamento in sala e il supporto al pubblico sono assicurati da personale qualificato della Sama Agency.