Bari: “A ritrovar la bellezza”, al via la prima rassegna di cinema di quartiere al San Paolo

La rassegna è organizzata dalla Fondazione Giovanni Paolo II e dalla Cooperativa Sociale I bambini di Truffaut

logo BariBARI – Partirà domenica 10 gennaio, nella sala multimediale della Fondazione Giovanni Paolo II, in via Marche 1, “ A ritrovar Bellezza…il Cinema che racconta Noi”, la prima rassegna di cinema di quartiere sostenuta dall’assessorato alle Politiche educative e giovanili del Comune di Bari.

La rassegna, organizzata dalla Fondazione Giovanni Paolo II e dalla Cooperativa Sociale I bambini di Truffaut, offrirà a grandi e piccoli un’occasione per trascorrere la serata in compagnia del cinema inedito, del cinema poco programmato o del cinema da rivedere.

I film della rassegna attingono da una vasta filmografia: cinema di vari paesi, dagli Stati Uniti, alla Francia, passando per il cinema libanese, tutti aventi come tema fondamentale la bellezza. È intorno a tale tema, inserito in contesti sociali difficili, in situazioni di illegalità e di marginalità, che si rifletterà, sulla possibilità di riscoprire la bellezza lì dove le brutture abbondano, la legalità nei luoghi dove si è smesso di praticarla.

“L’avvio di questa rassegna – commenta Paola Romano – è il frutto di un lavoro condotto con diversi soggetti attivi sul territorio, accomunati dalla volontà di tenere vivo il confronto su temi importanti attraverso il linguaggio universale del cinema. In questo caso la bellezza è il fil rouge di una rassegna che propone titoli e autori molto diversi, capaci di suscitare la riflessione e di interessare pubblici diversi. Crediamo che iniziative come questa abbiano una grande importanza educativa, oltre che culturale, in particolare per i più giovani, e siamo grati alla Fondazione Giovanni Paolo II per aver dato a vita ad uno spazio cinematografico che si pone naturalmente quale luogo di incontro e socializzazione fondamentale per un quartiere grande e popoloso come il San Paolo”.

Dopo venticinque anni il quartiere San Paolo di Bari ritorna ad avere una sala cinema da centocinquanta posti, che servirà anche come sala convegni e luogo destinato alla cultura.

Per incentivare l’utilizzo della sala cinema, sono state predisposte agevolazioni per ragazzi al di sotto dei 16 anni e per adulti, compresa la modalità abbonamento.

La rassegna è stata realizzata in partnership con la Diocesi di Bari-Bitonto, l’ordine degli Avvocati di Bari, l’Edificio della Memoria, l’assessorato alle Politiche educative e giovanili, Università e Ricerca del Comune di Bari, l’Azione cattolica Bari-Bitonto e il Movimento studenti di Azione cattolica.