‘Al risveglio’, il primo singolo di Carla Casarano

Carla CasaranoLECCE – Esordio discografico importante e in grande stile per la cantante salentina Carla Casarano. A ottobre 2015 la Tǔk Music di Paolo Fresu pubblica in digitale il suo primo singolo ‘Al risveglio’, brano inedito con testo scritto da Franco Simone e musica di Raffaele Casarano, e la B-Side ‘I am a dreamer’ con testo e musica di Marco Bardoscia.

Una doppia proposta che fotografa la nascita di un talento nuovo per la musica italiana. Una voce potente e raffinatissima, capace nello stesso momento di essere intima e penetrante, soffice e delicata, magmatica e ricca di respiri.

Carla Casarano si cimenta, con questo suo esordio, in due brani molto diversi che nulla hanno da invidiare per tono, timbro e struttura a due grandi composizioni internazionali. Il primo in italiano, il secondo in inglese. Dove paradossalmente è il brano scritto dal grande Franco Simone a risentire di maggiori influenze jazz. Mentre quello scritto dal giovane e talentuoso contrabassista Marco Bardoscia sembra uscire dalla penna di un autore di musical americani.

Carla Casarano è diplomata in teoria e solfeggio presso il conservatorio “T. Schipa” di Lecce. È laureata in musicoterapia con il massimo dei voti e svolge, dal 2007, un’intensa attività come insegnante di canto e presenza scenica presso l’Accademia Hathor di Nardò (Le).

Tra le principali collaborazioni al suo attivo spiccano quelle con Stewart Copeland per il lungo tour del 2009 con l’Ensemble della Notte della Taranta, il duetto con Ron agli Oscar della TV 2008, e quelle con Albano in occasione di alcuni programmi televisivi. Ha inoltre diviso il palco con Paolo Fresu, Bebo Ferra e Paola Turci nelle ultime tre edizioni del Locomotive Jazz Festival.

Dichiara Carla Casarano: “Cantare questi due brani è stato magico, davvero! Due brani così diversi eppure così intimi e pieni di passione, mi sono emozionata. I Am a Dreamer è stata cantata di getto, una sola take una grande emozione, invece Al Risveglio ha richiesto una concentrazione maggiore per poter esprimere al meglio ciò che Franco mi aveva donato attraverso il suo testo”.

Aggiunge Franco Simone: “Scrivere il testo di una canzone e poi ascoltarlo dalla voce di Carla Casarano è un piacere grande, perché Carla convive con la musica con estrema naturalezza. Sa essere tenera e complessa, lineare e funambolica. Le strade del jazz, che lei percorre con maestria, le hanno insegnato a non avere paura degli incontri. E io sono convinto che a questo nostro incontro ne seguiranno altri, nel nome della nostra comune terra d’origine, il Salento, e, soprattutto, nel nome della Musica”.