Agenda bianca: “Bari al primo posto!” un’idea dell’avvocato Paolo Iannone per riconciliare i cittadini alla vita sociale e civile della polis

agenda bianca - bari al primo posto

Il secondo incontro si è tenuto al Caffé Schwarz sull’emergenza microcriminalità e lavoro irregolare nei quartieri di Bari

BARI – Si è concluso lunedì scorso il think-tank coordinato e presieduto dall’avvocato Paolo Iannone nell’ambito del suo progetto innovativo Agenda bianca:”Bari al primo posto!”, ove sono intervenuti il professore Roberto Varricchio (sociologo del lavoro) e Guglielmo Starace (avvocato penalista) sull’emergenza microcriminalità e lavoro irregolare nei quartieri di Bari.

L’evento formativo si è tenuto presso il Caffé Schwarz, nella sua sede di Bari alla strada Vallisa, durante il quale la cittadinanza attiva, che ha preso parte all’incontro, ha proposto idee e soluzioni possibili confrontandosi con i relatori del think-tank sulle problematiche legate all’emergenza microcriminalità nei quartieri largamente diffusa nel capoluogo pugliese. Le relative questioni, idee e proposte sono state annotate nell’agenda bianca dell’avvocato Paolo Iannone che lo accompagnerà nel corso di questo suo tour dei diritti per i quartieri di Bari.

All’apertura dei lavori e al termine dell’evento formativo l’avvocato Paolo Iannone ribadendo l’esigenza di maggior sicurezza in città per ridare tranquillità ai cittadini baresi, si è anche soffermato sulle problematiche legate al Palazzo di Giustizia a Bari dichiarando: «Non è possibile che avvocati e magistrati svolgano il proprio lavoro al servizio della giustizia all’interno di tendoni. La situazione è di piena emergenza, oltre che insostenibile, ne vale anche del decoro della professione. La creazione della “cittadella della giustizia” non deve più rappresentare un’utopia, ma un progetto concretamente attuabile nel breve periodo».

È terminato così il think-tank promosso dall’avvocato Paolo Iannone, nell’ambito di un evento formativo importante e senza precedenti che apre le porte al futuro della città.